Superbonus 110% ad Aprile: l’incertezza rallenta la crescita

da | Mag 30, 2022

I dati dell’Enea parlano chiaro: la misura di incentivazione introdotta dal decreto legge “Rilancio” assume proporzioni sempre più importanti con 27,4 miliardi di euro di investimenti ammessi alla detrazione (+3,2 miliardi rispetto il mese di marzo).

Con il mese di Aprile sale a 155.539 il numero di asseverazioni registrate (+11,9% rispetto il mese scorso). A dire il vero però la curva fa registrare un leggero rallentamento, dovuto con ogni probabilità all’impatto dei provvedimenti governativi e alle attese relative ai nuovi decreti.

Per quanto riguarda i condomini, al 30 aprile 2022 gli interventi sono stati 24.263, per un totale 13,4 miliardi di investimenti e 8,7 miliardi di spesa già realizzata, in aumento dell’11,4% sul mese precedente e del 400,9% rispetto al dato di fine agosto, con una crescita del 13,7% degli investimenti rispetto a fine marzo e del 14,0% della spesa effettivamente sostenuta.

Gli edifici unifamiliari rimangono il principale segmento per numero di asseverazioni (52,7% del totale), ma con il 33,5% in termini di investimenti e il 35,5% di spesa realizzata, mentre le unità immobiliari funzionalmente indipendenti rappresentano il 31,7% delle asseverazioni, il 17,5% degli investimenti e il 19,1% della spesa realizzata.

Dal punto di vista geografico, la Lombardia è in valore assoluto la prima regione in Italia. A seguire Veneto, Lazio e Emilia Romagna.

Se ragioniamo in termini relativi (pesando dunque il numero di abitanti, il numero di nuclei familiari, il numero di edifici condominiali, unifamiliari e il numero totale delle abitazioni) la questione cambia: la regione con l’indice di intensità di utilizzo più elevato (indicatore dell’intensità della spesa) è il Veneto, con 9,40 interventi ogni 1.000 famiglie (5,94 la media nazionale).

Sul fronte della spesa media, complice il rincaro delle materie prime, il valore medio per intervento a livello nazionale è pari a 174.450 euro, in crescita rispetto ai mesi precedenti su tutte le tipologie di immobili:

  • 553.386 euro per gli interventi nei condomini
  • 112.321 euro per gli interventi negli edifici unifamiliari
  • 756 nelle unità immobiliari funzionalmente indipendenti

Come funziona il Superbonus:

Il Superbonus si suddivide in due tipologie di interventi: il Super ecobonus agevola i lavori di efficientamento energetico; il Super sismabonus incentiva quelli di adeguamento antisismico.

In cosa consiste l’incentivo? Parliamo di una detrazione del 110% che si applica sulle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, da ripartire in cinque quote annuali e, per la parte di spesa sostenuta nell’anno 2022, in quattro quote annuali di pari importo.  Per i condomini, il limite temporale è esteso fino al 31 dicembre 2022 qualora siano stati completati almeno il 60% dei lavori al 30 giugno 2022.

Per poter godere del Super ecobonus è necessario effettuare almeno un intervento cosiddetto ‘trainante’. Gli interventi trainanti consistono nell’isolamento termico dell’involucro dell’edificio, che sia plurifamiliare o unifamiliare, nella sostituzione degli impianti termici con impianti centralizzati, nella sostituzione degli impianti termici su edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno.

Hai domande sul come accedere al Superbonus? 

Compila il form e richiedi maggiori informazioni ai nostri consulenti:

Prodotto/i a cui sono interessato

Privacy

Trattamento Dati

4 + 13 =

Top